Cookie preferences
Cookie preferences

Elenco dei prodotti per produttore SHOEI Helmets

STORIA


SHOEI si dedica allo sviluppo della tecnologia superiore dei caschi dal 1958.

La nostra azienda ebbe inizio grazie alla forza d’animo e la determinazione del suo fondatore Eitaro Kamata, che progettò ed utilizzò i suoi primi caschi esclusivamente per il settore corse.

A tutt’oggi ciò che meraviglia è la velocità con cui SHOEI è diventata famosa in tutto il mondo: ad iniziare dagli ultimi anni Sessanta la fama di SHOEI come marchio di qualità superiore si è allargata innanzitutto negli USA e poi in tutti i mercati europei di moto.

Coloro che non sono stati mai coinvolti nel settore moto, riescono comunque a scrivere e nominare correttamente il nome SHOEI, anche se il nostro team è composto da meno di 500 persone in tutto il mondo.

Ma ciò che è davvero stupefacente, specialmente agli occhi degli osservatori occidentali, è l’impegno dello staff della nostra produzione. SHOEI costruisce tutti i caschi (e tutte le parti che lo compongono) in Giappone, anche se i costi di produzione hanno già da qualche tempo superato quelli di molti paesi europei. Perché?

Il motivo è dovuto al fatto che gli uomini e le donne delle nostre fabbriche curano ogni singolo casco con particolare attenzione. I prodotti difettosi sono in pratica inesistenti, proprio perché ogni articolo è espressione dello spirito, dell’ambizione e dell’attenzione verso i particolari che è tipica di SHOEI.

Dal team Europeo di Marketing quindi esprimiamo una nota di rispetto e apprezzamento a tutte le nostre fabbriche.

A te che sei un motociclista ed un nostro cliente, vogliamo ricordare che sentirai e apprezzerai la qualità ogni volta che indosserai il tuo casco Shoei.

Non negarti questo piacere.




TECNOLOGIA


La ventilazione risulta molto più efficace se viene consentito all’aria di uscire.
Questo è il motivo per il quale i caschi SHOEI oltre ad avere delle effettive prese d’aria, possiedono anche degli sfoghi attraverso i quali l’aria calda possa uscire. Nei nostri modelli di punta sono quelli che vengono definiti Aero-Vortex-Ventilations. Con la loro caratteristica forma a V, sfruttano il circolo d’aria creato dal movimento creando una pressione negativa. L’aria calda formata dalla testa del pilota viene, nel vero senso della parola, estratta dal casco.





Sistema di ventilazione a calotte duali composite:

Nei nostri modelli di punta, la calotta interna è formata da due parti distinte.
Attraverso di queste viene creato un sistema di ventilazione canalizzato, in grado di ottimizzare il flusso di aria, sostituendo continuamente aria fresca a quella umida e calda che si forma attorno alla testa del pilota.

Aerazione della visiera:
Tutti i modelli SHOEI integrali sono dotati di un sofisticato sistema di aerazione sulla parte inferiore della finestra di visuale con una doppia funzione: Quella di fornire continuamente al pilota aria fresca respirabile e quella di creare un flusso d’aria sulla superficie interna della visiera. Questo aiuta a mantenere la visiera asciutta e libera da condensa.





RIVESTIMENTO INTERNO:

I caschi SHOEI risultano confortevoli anche a velocità estreme: Questo significa che l’imbottitura calza omogeneamente attraverso tutta la superficie della testa, senza mai risultare scomoda. Allo stesso tempo, il fondo dell’imbottitura non presenta orli o parti che vanno a sovrapporsi. Questa caratteristica previene turbolenze o rumori che possono risultare sgradevoli. Per i nostri modelli di punta, abbiamo intrapreso alla perfezione un'azione ulteriore ed abbiamo progettato l'intero interno per essere staccabile.
E’ sostituibile in pochi secondi ed è possibile scegliere tra 7diverse misure di spessore, per adattare al meglio il casco alle proprie esigenze e portare il comfort al massimo livello!




PRODUCTION & QUALITY ASSURANCE


Per soddisfare tutte le energie e la passione dedicate nello sviluppo di un prodotto, al termine della fase di una produzione in serie di qualità, il risultato deve aderire alle specifiche ordinate in fase di progettazione. Quello che segue spiega a seconda delle varie fasi di produzione cosa rende unica la qualità di un casco SHOEI.

Produzione della calotta esterna 


SHOEI per la produzione delle proprie calotte usa esclusivamente mescole di fibre composite che offrono la miglior soluzione e resa. Grazie ai molti anni di esperienza e di impiegati altamente specializzati, SHOEI è in grado di produrre calotte tanto resistenti quanto leggere. Ogni singola calotta è marchiata personalmente dall’addetto che ne è responsabile, infatti durante il processo di produzione la persona incaricata applica il suo nome all’interno delle calotte che superano il primo controllo di qualità.

Taglio al Laser

In questo passaggio viene data al casco la forma finale. Tutte le parti non necessarie vengono tagliate. Successivamente vengono incise la finestra di visuale e le prese d’aria con un laser che opera direttamente sulla calotte. Al termine di questa fase il casco viene controllato in tutte le sue parti per verificarne la conformità per peso e spessore.

Verniciatura

Seppur ai giorni d’oggi, molte fasi di produzione siano state automatizate, in alcuni casi è ancora impossibile fare a meno della mano dell’uomo per ottenere la perfezione. SHOEI combina il lavoro manual a quello automatizzato per ottenere una qualità superiore. *Potete trovare ulteriori informazioni riguardanti la fase di dipintura nella parte intitolata Lavoro manuale.

Assemblaggio

Le prese d’aria, i meccanismi, la visiera, la calotte interna e le imbottiture vengono montate con estrema cura. Il casco esce dallo stabilimento solo dopo aver passato tutti i controlli durante tutte le fasi di produzione e una dettagliata verifica finale.

La frequente presenza di controlli durante tutta la fase di produzione garantisce la “qualità superiore SHOEI”.





IL LAVORO MANUALE FA LA DIFFERENZA


"Il lavoro manuale gioca un ruolo fondamentale nella manifattura dei caschi SHOEI. Un chiaro esempio lo possiamo trovare nella fase di verniciatura

1. Inizializzazione


Dopo aver trasferito la calotta dallo stampo al taglio laser si ha il primo controllo di qualità. Successivamente il casco viene smerigliato e lucidato a mano per ottenere una superficie perfettamente omogenea per la fase successive di dipintura. Maneggiare le diverse tipologie di calotte con diverse caratteristiche, necessita di esperienza e conoscenza elevate.

2. Controllo dell’inizializzazione

Dopo la prima fase il casco è controllato minuziosamente in maniera che non ci sia la minima imperfezione per poi essere passato al settore di verniciatura.

3. La verniciatura

La qualità delle operazioni di verniciatura è data dal modo in cui vengono stesi i diversi strati di colore. È ancora impensabile riuscire ad ottenere una stesura perfetta attraverso l’utilizzo di macchinari, seppure si usino le vernici poliuretaniche più all’avanguardia. Per questo motivo vengono impiegati delle persone altamente qualificate per svolgere queste operazioni.

4. Controllo della verniciatura

Successivamente la superficie della calotte viene accuratamente ispezionata per far sì che non ci siano imperfezioni, aria, polvere o altro.

5. Applicazione delle grafiche

Grafiche spettacolari, elaborate, estremamente dettagliate hanno sempre contraddistinto il marchio SHOEI. L’applicazione dei decal, rappresenta una fase molto complessa, interamente manuale, che solo mani esperte ed allenate possono svolgere.

6. Lucidatura protettiva

L’ultima fase del processo di verniciatura consiste nella stesura di una patina trasparente che permette di proteggere le decorazioni e donare al casco la sua inconfondibile brillantezza.

7. Il controllo finale

Prima di essere trasferito al settore di assemblaggio, il casco interamente verniciato viene ulteriormente ispezionato per garantire la perfezione in ogni sua parte. Il controllo meticoloso avviene anche in punti estremamente difficili da vedere.



Mostrando 1 - 5 di 5 articoli
Mostrando 1 - 5 di 5 articoli